Ideal Work rinunica ad una grafica commerciale e si affida all'arte!

FIRENZE: L’ARTE PER L’ARTE, OVVERO UN TELO D’ARTISTA!

Nel restauro dello stemma di Cosimo II De Medici a Firenze Idealwork rinuncia ad una grafica commerciale e affida il suo telo ad Alessandro Gatto, disegnatore umoristico veneto.

fondacoitalia-idealwork-cosimoii-cantiere-bozzettoQuando un telo si trasforma nella tela di un artista. Ideal Work ha infatti affidato la superficie del telo che custodisce il restauro dello stemma di Cosimo II De Medici alla Loggia del Grano a Firenze, sotto la supervisione di Fondaco, ad Alessandro Gatto, uno dei più quotati illustratori umoristici al mondo.

Non c’è un modo particolare per diventare uno dei più importanti disegnatori umoristici contemporanei. Nel caso d’Alessandro Gatto è soprattutto il modo di pensare che lo rende tale.

Quando ha ricevuto l’incarico di dipingere il telo coprente il restauro del busto di Cosimo II De Medici, Gatto non s’è soffermato sull’effige del condottiero in armi. Niente affatto. Ha pensato piuttosto che, dopo più di 300 anni passati ad osservare dall’alto della Loggia dei Grani il passeggio in Via de’ Neri, dovendo rimanere coperto per un po’ di tempo a causa del restauro, Cosimo II gradisse, di tanto in tanto, dare un’occhiata fuori dal telo per sincerarsi che dabbasso tutto procedesse come il solito.

Inoltre l’artista ha ritenuto che i fiorentini contemporanei, osservandolo monco da così tanto tempo, desiderassero scoprire le fattezze d’anche solo una mano del Granduca.

Il telo è il frutto di queste considerazioni ed è questo modo peculiare d’osservare le cose che sintetizza i tratti essenziali dell’arte di Alessandro Gatto. Nel cinquantanovenne disegnatore/pittore veneto  s’amalgamo perfettamente la fantasia, l’intuizione, la decisione e la velocità d’esecuzione. Che per Mario Monicelli sono le qualità del genio.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento