fondaco-coopalleanza-restauro-leone-palazzoducale-dopo

COMPLETATO IL RESTAURO DEL LEONE MARCIANO

Venezia, 18 maggio 2016 – Si sono conclusi oggi, con l’inaugurazione ufficiale alla presenza del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, del Vice Presidente di Coop Alleanza 3.0 Elio Gasperoni, del Presidente di MUVE Mariacristina Gribaudi, del Direttore di MUVE Gabriella Belli e del Presidente di Fondaco Enrico Bressan l’intervento di restauro del leone alato della Scala dei Giganti in Palazzo Ducale.

Un intervento resosi urgente anche per il distacco di una parte dell’ala causata dalla progressiva alterazione del marmo, dall’inquinamento atmosferico ed amplificata presumibilmente dalla scarsa traspirabilità dei prodotti utilizzati in occasione degli interventi di manutenzione di tanti anni orsono.

Il Leone oggetto d’intervento è senz’altro il più simbolico tra quelli collocati nel Palazzo, data la sua straordinaria collocazione: attribuito a Luigi Borro, noto scultore molto attivo a Venezia nel XIX secolo (suo il monumento a Daniele Manin in Campo Manin a Venezia), con l’originale scalpellato ai tempi della censura napoleonica, costituisce il vertice di un triangolo simbolico con i due Giganti dell’omonima scala.

Per la prima volta in Italia, grazie alla piattaforma internazionale SkylineWebcams (uno dei più importanti portali di webcam presente in oltre 200 città di ogni continente), il restauro è stato seguito in diretta e si è potuto ammirare la professionalità e le tecniche utilizzate dai nostri bravissimi restauratori. Un occhio che ha consentito, grazie alla tecnologia, di portare le immagini di quest’opera, simbolo e sintesi di Venezia, in tutto il Mondo; il leone che via via riprendeva la sua originaria bellezza è stato monitorato praticamente in ogni continente ed oggi disponiamo del filmato di tutto l’intervento.

Al network del web si è poi aggiunto il sostegno di Coop Alleanza 3.0, grazie anche al coinvolgimento di 1.244 soci, che – con l’iniziativa “Un bel punto della storia” – hanno donato al recupero dell’opera i punti accumulati facendo la spesa dal 10 dicembre 2015 fino al 30 aprile 2016 nei negozi della Cooperativa in Veneto.

“Il restauro del leone di Palazzo Ducale ha incrementato il nostro legame con questo straordinario territorio – dice Elio Gasperoni, Vice Presidente di Coop Alleanza 3.0 – in cui Coop Alleanza è presente, oltre che con i suoi negozi, anche con un’importante base sociale, e con iniziative che riguardano l’ambito culturale. Portare i nostri soci attivi in visita al cantiere, poi, ci ha consentito di renderli partecipi in modo tangibile di un recupero straordinario”.

“Collettività e trasparenza sono state alla base di questo restauro. Siamo sempre alla ricerca di idee e di innovazione. Per realizzare il 58° restauro (46° a Venezia) abbiamo voluto applicare la tecnologia della webcam ad alta definizione ad un restauro in fase d’opera. E’ stata una novità assoluta – dice Enrico Bressan, presidente di Fondaco – e tengo a fare i complimenti ai restauratori della Lares che hanno accettato di lavorare con i “riflettori puntati”. La webcam ha avuto delle visualizzazioni incredibili (vedi sintesi dati allegata) dando la possibilità di assistere, da ogni angolo del pianeta, al recupero di questa straordinaria opera attimo dopo attimo. Un restauro trasparente, con un modo tutto nuovo di diffonderlo, – conclude Bressan – che ha calzato appieno la nostra filosofia: comunicazione, marketing e le più moderne tecnologie a servizio dell’arte e del recupero del nostro inimitabile patrimonio artistico, grazie al supporto di aziende straordinarie che amano, come noi, mettersi alla prova”.

Ringraziamo Coop Alleanza 3.0 per aver creduto in questo progetto in tutte le sue sfumature.

Ringraziamo il Comune di Venezia, la Soprintendenza, la Fondazione Musei Civici per aver reso possibile questa partnership, Venis Spa per aver messo a disposizione la rete internet di Palazzo Ducale e non ultima SkylineWebcams che ha sostenuto questo progetto fornendo la tecnologia.