Matera, la Cattedrale riavrà il suo dipinto di Sant’Anna presto restaurato

image1Matera-Sasso-Barisano-historical-center-cathedral-duomo

Anna e Maria con bambino

Cattedrale di Matera

Matera

Un affresco a testimonianza dell’importanza del culto di S. Anna in città.

Storia dell’opera

Posizionato sull’altare sinistro della Cattedrale di Matera, il dipinto olio su tela realizzato da Francesco da Martina nel 1633 conferma la particolare diffusione in Basilicata del culto di S. Anna, soprattutto presso le donne incinte o le mamme che avevano difficoltà ad allatare al seno.

Le caratteristiche del restauro in sintesi

L’intervento prevede l’asporto dell’opera dal suo alloggiamento e il rilievo fotografico anche a luce infrarossa per la localizzazione delle zone maggiormente degradate della tela, al fine di procedere al suo consolidamento. In seguito verrà realizzata la pulizia per la rimozione di detriti accumulatisi nel tempo e l’asporto dell’ossidazione. Infine si interverrà per rendere omogenea la cromatura dei colori e per l’applicazione di un protettivo neutro.